Iniziati i lavori al Luneur di Roma.Si apre a maggio 2014

Sono inziati,con nostra immensa sorpresa,i lavori per quello che era e tornerà ad essere il luna park storico della capitale.Sono partiti i primi di agosto i lavori che daranno alla luce un luna park nuovo di zecca, anche se con un target differente improntato totalmente alle famiglie e ai bambini.





I lavori prevedono una totale bonifica dell’ambiente con una derattizzazione,appena terminata,visto che l’area era totalmente infestata dai topi,l’installazione delle tracce elettriche ed idriche e le prime casette di cantiere che contengono gli attrezzi per il montaggio delle nuovissime giostre che arriveranno.
 
trenodelleminiere
(Il Trenino delle Miniere)

 
Confermati il labirinto di specchi,la ruota panoramica gigante,il treno delle miniere e l’antro della strega.Cancellate altre strutture pericolanti che son state rimosse.
Attesi 500 mila ospiti l’anno, il nuovo Luneur aprirà i battenti fra 8 mesi a partire da oggi.
 
Tutte le foto di noiroma2013.wordpress.com
 
[via]
 



Administrator

Scritto da Stefano Guerrieri

Sono un appassionato di parchi di divertimento praticamente da sempre. Mi piace sapere come funzionano le attrazioni,chi le produce,quanto costano e come vengono realizzate. Adoro le shot & drop Tower,tutti i Roller Coaster e le Dark Ride
  • martina

    sono troppo contenta…. io non ho ancora figli…. ma andro con il mio ragazzo, amici, il mio nipotino….. nn vedo l ora… finalemente era ora che lo riaprivanooooooooooooooooooooooo…. basta che nn bloccano i lavori poi….

    • sguerrieri

      Si, penso proprio che ci andremo in molti anche se -vi ricordo- il target è composto da famiglie e bambini.
      Bisognerà vedere quali giostre metteranno ma noi seguiremo tutto,come sempre!

      Se volete parlarne, nel forum c’è una discussione appositamente per il Luneur http://www.themeparksitalia.com/forum/viewtopic.php?f=26&t=21

  • Marco Gatto

    Notizia bomba!!!

    • sguerrieri

      Ed era pure ora: anche troppo ci hanno messo anche se la colpa è stata prettamente della burocrazia che li ha rallentati